Video su Napoli

Loading...

martedì

AKRON FAMILY + KID MILLIONS (Oneida) Tree of Life <> Infinite Roots tour 2012 - Pomigliano d'Arco

WAKEUPANDREAM, FIRST FLOOR & TRAILMUSICLAB sono orgogliosi di presentare

AKRON FAMILY + KID MILLIONS (Oneida)
Tree of Life <> Infinite Roots tour 2012

giovedì 29 marzo ore 22 @ First Floor (via dei Romani 11, Pomigliano d'Arco, Na)
ingresso 7¤
per informazioni: info@wakeupandream.net / infotrail@gmail.com / 3497702287 / 3888471398

http://akronfamily.com
http://www.myspace.com/manforeverUSA

La collaborazione degli Akron/Family con Kid Millions (batterista degli Oneida) rientra nel Tree of Life <> Infinite Roots tour 2012: un progetto in cui gli Akron/Family ribadiscono la loro attitudine comunitaria e aperta di fare musica e l’idea che essa sia un linguaggio espressivo intrinsecamente fluido, libero e spontaneo, irriducibile all’ossessione dell’odierno mercato discografico ad incasellare, catalogare, spezzettare e segmentare…
Sin dagli esordi gli Akron/Family si sono ispirati a realtà come Sun Ra Arkestra, Grateful Dead e Wu Tang Clan e hanno pensato al proprio lavoro artistico come a un percorso in continuo divenire, costellato da collaborazioni e incontri sempre nuovi e stimolanti. E’ con questo spirito, e nella più generale inclinazione a seguire sentieri musicali poco battuti, che la loro strada ha incrociato (sul palco o in studio) quella di eroi del free-jazz come Hamid Drake e William Parker, di chitarristi/rumoristi/sperimentatori come Keiji Haino, di weird folkers come i Megafaun o dei membri della famiglia di Woody Guthrie. E in fondo rimanda alla medesima attitudine il fatto che, negli innumerevoli concerti tenuti in dieci anni di attività, migliaia di persone, prese da spontanea eccitazione o invitate a farlo dai membri del gruppo, si siano ritrovate sul palco a cantare e suonare insieme a loro.

Miles Seaton e Seth Olinsky hanno conosciuto John Colpitts (Kid Millions) in occasione della loro partecipazione al Damo Suzuki network del 2007. Da allora Kid si è unito agli Akron/Family in numerose performance, tra cui quella al prestigioso Vision Festival of Jazz di New York. Dal canto loro, gli Akron/Family hanno avuto l’onore di far parte del progetto Ocropolis degli Oneida, presentato all’ATP Festival di New York curato dai Flaming Lips. Le band hanno riscontrato una forte affinità e sintonia di vedute nel comune riconoscimento dello spirito incessantemente innovativo delle forme musicali legate al minimalismo e all’avanguardia e nella profonda riverenza nutrita nei confronti delle tante radici e tradizioni che informano la loro produzione artistica.
Nel tour (solo italiano) con Kid Millions – noto ai più per il drumming propulsivo con gli Oneida ma anche titolare di un progetto solista a nome Man Forever, in bilico tra drone music, minimalismo e sperimentazione, che licenzierà il proprio esordio su Thrill Jockey in primavera - saranno esplorate nuove versioni del repertorio Akron/Family, innervate di peculiare energia batteristica, ma non mancheranno preziose incursioni nell'opus magnum degli Oneida, infuocate sessions improvvisative e materiale inedito che, tornati a New York, i nostri registreranno e daranno poi alle stampe (sulla Family Tree Records degli stessi Akron)

A/F bio
Scoperti da Michael Gira degli Swans, che ha pubblicato i loro primi tre lavori sulla prestigiosa etichetta personale Young God, gli Akron/Family sono una delle più creative e rispettate band venute fuori dal calderone avant-rock americano negli ultimi dieci anni. Dopo l'approccio più bucolico e pastorale del disco d'esordio, che è valso alla band la qualifica di paladini del freak folk, gli Akron/Family (rimasti in tre dopo l'abbandono di Ryan Vanderhoof, ritiratosi a vita buddista) hanno gradualmente incorporato nella loro musica nuovi elementi e ampliato il proprio raggio d'azione: alle delicatezze acustiche e alle leggere armonie vocali degli inizi sono andate affiancandosi cavalcate kraut-rock, sessions improvvisative ed echi africani. Con l'ultimo cd, dal chilometrico titolo "S/T II: The Cosmic Birth and Journey of Shinju TNT" (composto alle pendici del monte Meakan, un vulcano attivo sull'isola di Hokkaido, Giappone e inciso a Detroit in una stazione ferroviaria in disuso, e pubblicato nel 2011 dalla Dead Oceans) l'eclettismo del gruppo trova massima espressione e invidiabile maturità compositiva, consgnandoci una band in grandissima forma. Ma è soprattutto nelle esibizioni dal vivo che Miles Seaton, Seth Olinsky e Dana Janssen danno il meglio di sé: riescono a estrinsecare le diverse anime che compongono la loro musica ma soprattutto trasmettono un senso di gioia e libertà, arrivando così al cuore e alla testa degli ascoltatori e centrando in pieno quello che dovrebbe essere l'obiettivo di ogni rock band che si rispetti: dare e ricevere emozioni.

Cosi MICHAEL GIRA (SWANS) su di loro:
"Akron/Family is my favorite "Rock Band" in the universe (or "rock-related band" - something like that!). I watched every show they did from beginning to end for about 40 concerts and was consistently amazed. The audience responses - for a then almost completely unknown band - were astounding. They tear down the roof. They generate such pure JOY, coupled with a wild sense of constant invention, that it's impossible not to get sucked into their weird world of sonic chaos, then gorgeous vocal harmonies, then march-of-the-crazed-clowns with ever-escalating psychedelic mantra crescendos, then country stomps, then genuinely touching plaintive, atmospheric songs, then extended improvisations, then into some kind of Beatles meets Beefheart backwoods midnight incantation ("Raising The Sparks" - a song that never fails to get the audience whooping like suddenly zapped and enlightened idiots) - and on and on. A friend of mine saw them and, struggling to find a way to describe them, said that they contain the entire history of rock music, sometimes in a single song. Ha ha! Preposterous, but sort of accurate.... I don't think I've ever seen a band in the 25 years that I've been personally making "rock" music contain the elements of exuberant experimentation, flat out intense, ecstatic and focused performance, and immediate accessibility that they possess...."

Nessun commento:

Posta un commento